Archivi tag: ministro

Per la sicurezza ci vogliono i Maroni

Una delle poltrone da ministro cedute alla Lega è proprio quella dell’Interno, su cui torna a sedersi Roberto Maroni, che c’era stato in precedenza nella breve esperienza del primo governo Berlusconi.

Maroni è uno dei colonnelli di Bossi, con la Lega dal 1990. Viene ricordato nelle cronache giudiziarie per una condanna in via definitiva per resistenza a pubblico ufficiale (pare abbia anche cercato di mordere la caviglia ad un agente, ma non ho trovato fonti attendibili al riguardo) durante una perquisizione in una sede della Lega.

Maroni, che per certi versi sembra il leghista più presentabile, suona l’organo Hammond nella blues band Distretto 51 ed ha dichiarato di scaricare illegalmente musica da Internet.

Marco Biagi era alle sue dipendenze (Maroni era Ministro del Welfare) e lo aveva pregato di ripristinare la scorta, poco prima di essere ucciso dalle Brigate Rosse.

Nel Consiglio dei Ministri che si è svolto a Napoli con la simpatica coreografia di 9 cortei di protesta, ha presentato il “pacchetto sicurezza” del nuovo Governo, che vorrebbe introdurre il reato di Immigrazione Clandestina e per cui, probabilmente, verremo bacchettati dall’UE.

Sinistro

Lascia un commento

Archiviato in In attesa di smentita, Io sono quello BUONO...

Frattini è la persona giusta per trattare con l’Estero

Come per l’Economia, anche per gli Esteri le idee di Silvio erano chiare fin dall’inizio: voleva Franco Frattini e lo ha perfino richiamato dal suo posto in Commissione Europea, dove si è guadagnato la (disi)stima di tutti i paesi membri proponendo di bloccare le ricerche internet contenenti termini “pericolosi” come “bombe” o “uccidere” e di limitare la libera circolazione di uomini e merci nell’Unione, tanto da rimediare una risoluzione contro di lui. Insomma, una persona che in Europa si è già fatta rispettare.

Tra l’altro era finito nella Commissione al posto di Buttiglione (vi ricordate? Lo scandalo di Buttiglione bocciato dal Parlamento Europeo) che lo aveva ringraziato dandogli del massone.

Frattini è anche conscio dei problemi del Terrorismo Internazionale e sembra che secondo lui tutti i terroristi siano su Internet, ha rilasciato numerose dichiarazioni in tal senso, elogiando il modello cinese (un firewall che filtra tutti i contenuti non graditi al regime). D’altra parte ha anche dichiarato che andrebbero boicottate le olimpiadi cinesi come monito per i rapporti col Tibet… insomma, uno con le idee chiare e disposto al dialogo, proprio la persona giusta da mettere agli Esteri!

Sinistro

Lascia un commento

Archiviato in (non tanto) lieto fine, Uncategorized

Sul Ministro dell’Economia non ho mai avuto dubbi

Fin da prima delle elezioni, le idee di Silvio erano chiare riguardo ad alcuni nomi: per il Ministero dell’Economia non ci sono mai stati dubbi sul fatto che sarebbe stato presieduto da Giulio Tremonti, che tanto bene (a Silvio) aveva fatto nel governo precedente, anche se la Comunità Europea non la pensava così, tanto che fece partire una procedura di infrazione che si è chiusa solo di recente grazie agli sforzi del governo Prodi.

Sinistro

1 Commento

Archiviato in (non tanto) lieto fine, Uncategorized