Archivi categoria: Io sono quello BUONO…

Toghe rosse!

Continua a tenere banco la polemica su questo presunto decreto salva-Silvio (nel frattempo è passato al Senato), che dovrebbe bloccare tutti i processi in corso, permettendo alla magistratura di procedere solo per le cause più gravi (mafia, terrorismo, omicidi e reati violenti in genere).

La stampa riporta le dichiarazioni di due membri del Consiglio Superiore della Magistratura, facendole passare come dichiarazioni di tutto il CSM e scatenando un putiferio. Silvio e i suoi difendono a spada tratta la reintroduzione dell’immunità parlamentare, citando l’esempio di altri paesi europei in cui tale immunità esiste.

E’ vero, l’immunità parlamentare esiste in molti paesi ed è un importante strumento per garantire la stabilità del governo e l’indipendenza del legislativo dal giudiziario. Cristallino, trasparente.

Nessuno, però, si ricorda di dire che in quei paesi uno come Silvio sarebbe ineleggibile a causa del conflitto di interessi e dei processi in corso al momento delle elezioni. L’immunità serve a proteggere da attacchi e ricatti politici durante la carica, non da accuse relative a fatti precedenti e processi già in corso.

Sinistro

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Io sono quello BUONO..., Sparate gratuite

Per la sicurezza ci vogliono i Maroni

Una delle poltrone da ministro cedute alla Lega è proprio quella dell’Interno, su cui torna a sedersi Roberto Maroni, che c’era stato in precedenza nella breve esperienza del primo governo Berlusconi.

Maroni è uno dei colonnelli di Bossi, con la Lega dal 1990. Viene ricordato nelle cronache giudiziarie per una condanna in via definitiva per resistenza a pubblico ufficiale (pare abbia anche cercato di mordere la caviglia ad un agente, ma non ho trovato fonti attendibili al riguardo) durante una perquisizione in una sede della Lega.

Maroni, che per certi versi sembra il leghista più presentabile, suona l’organo Hammond nella blues band Distretto 51 ed ha dichiarato di scaricare illegalmente musica da Internet.

Marco Biagi era alle sue dipendenze (Maroni era Ministro del Welfare) e lo aveva pregato di ripristinare la scorta, poco prima di essere ucciso dalle Brigate Rosse.

Nel Consiglio dei Ministri che si è svolto a Napoli con la simpatica coreografia di 9 cortei di protesta, ha presentato il “pacchetto sicurezza” del nuovo Governo, che vorrebbe introdurre il reato di Immigrazione Clandestina e per cui, probabilmente, verremo bacchettati dall’UE.

Sinistro

Lascia un commento

Archiviato in In attesa di smentita, Io sono quello BUONO...

Non parleremo di rifiuti

La smentita non viene direttamente da Silvio, ma da un suo ministro (ma non aveva detto che li avrebbe massacrati se avessero rilasciato dichiarazioni?): durante il Consiglio dei Ministri che si terrà domani a Napoli non si parlerà del problema dei rifiuti.

Quindi, nonostante le promesse fatte in passato e gli appelli degli ultimi giorni, il problema verrà discusso più avanti. Tanto c’è tempo

Sinistro

2 commenti

Archiviato in (non tanto) lieto fine, Io sono quello BUONO..., Smentite

L’insigne Bibliofilo

Dell’Utri, pochi giorni prima delle elezioni, ha dichiarato che in caso di vittoria del PDL si sarebbe provveduto ad una rapida e sistematica revisione dei libri di storia, a cominciare dal periodo della Resistenza, perchè la sinistra detiene il controllo sulle università e sulle case editrici.

Questa disarmante dichiarazione è in netto contrasto con la moltitudine di persone che erano nelle piazze italiane il 25 di aprile per il v2 day o per la festa della liberazione.

Quindi, stando alle parole del bibliofilo Dell’Utri, i casi sono 2:

  • o la Mondadori non è una casa editrice
  • oppure Berlusconi è di Sinistra

Controsverso

Lascia un commento

Archiviato in Io sono quello BUONO...

Sistemare le voci fuori dal coro

Silvio si augura un “ritorno alla oggettività delle cronache”. Dice: «L´Unità stamattina titola ancora con le parole di una signora del governo spagnolo. È un’altra calunnia nei miei confronti».

Veramente la calunnia era sua nei confronti di tutte le signore del governo spagnolo…

Sinistro

Lascia un commento

Archiviato in Io sono quello BUONO...

L’editore più liberale

Oggi il blog di Beppe Grillo segnala un video, tratto da un’intervista rilasciata da Berlusconi a LA7.

La prima domanda del giornalista è: “Rispetterà stavolta i parametri imposti dall’UE per quanto riguarda il deficit pubblico?”

B. non risponde alla domanda ma ribatte “Francia e Germania pure stavano sotto..” [……!]

La seconda domanda riguarda il famoso editto Bulgaro con cui fece licenziare dalla RAI Santoro, Biagio e Luttazzi (meno platealmente censurò Sabina Guzzanti e Paolo Rossi). Il giornalista chiede se farà licenziare anche Santoro e Travaglio.

La risposta è lunga e articolata, la riassumo in 3 concetti.

  • Non ho mai fatto licenziare nessun giornalista e non sarò io a farli licenziare.
  • In Mediaset non ci sono programmi che attaccano i politici di sinistra.
  • Sono l’editore più liberale d’Italia e non ho mai costretto nessuno a scrivere quello che penso io.

Il primo punto si commenta da solo.

Per quanto riguarda il secondo punto direi che la strategia di Mediaset è diversa: l’imperativo è filtrare le informazioni in modo che lo spettatore non capisca cosa sta succedendo. Molto del tempo viene infatti impiegato a coprire le malefatte della destra e, come è capitato per l’indulto, quelle della sinistra.

Per il terzo punto lascio spazio ad un altro video su YouTube dove Travaglio descrive il rapporto tra Berlusconi e Montanelli utilizzando una telefonata intercettata tra lo stesso Berlusconi e Craxi.

Controsverso.

Lascia un commento

Archiviato in Io sono quello BUONO...