Voglio più decreti!

La Fiaba principe di questi ultimi giorni è sicuramente quella che narra di come Silvio abbia esternato il suo desiderio di poter legiferare più velocemente, usando decreti legge più che leggi ordinarie. Eventualmente, se non fosse possibile abusare dei decreti, si potrebbe rivedere l’iter burocratico applicato ai disegni di legge.

Ora, per capire che cosa significa, bisognerebbe che la maggior parte dei cittadini italiani fosse edotta sul funzionamento del Parlamento, ma per fortuna nessuno si occupa di informarci al riguardo.

In effetti, basterebbe perdere cinque minuti su Wikipedia. O continuare a leggere.

Il decreto legge (abbreviato con d.l.) è un atto normativo avente forza di legge, adottato in casi straordinari di necessità ed urgenza dal Governo, ai sensi dell’art. 77 della Costituzione della Repubblica italiana. (per approfondimenti, si veda l’articolo completo).

Per la legge ordinaria non c’è una definizione. Cos’è una legge ordinaria? E’ una legge. E per essere approvata deve seguire un determinato percorso che prevede l’esame della legge stessa da parte del Parlamento.

La differenza fondamentale sta nel fatto che il Decreto Legge viene applicato da subito, per 60 giorni, espropriando di fatto il Parlamento del suo compito (cioè Fare Le Leggi), quindi Silvio sostanzialmente vuole levarsi dalle scatole questo scomodo Parlamento e queste ultime, inutili, spoglie di democrazia.

Sinistro

Annunci

4 commenti

Archiviato in In attesa di smentita, Io sono quello BUONO...

4 risposte a “Voglio più decreti!

  1. Ma questo è il governo del fare! Mica può perder tempo con procedure che “deprimono” i parlamentari! E poi quante storie, gliindici di gradimenti sono buoni e quindi decidiamo.
    luigi nonallineato

  2. themolok

    Ad onor del vero, se il decreto legge non viene convertito in legge ordinaria entro 60 giorni dal Parlamento, i suoi effetti perdono di efficacia anche retroattivamente. Quindi non è esattamente una legge che dura 60 giorni, ma una cosa un po’ diversa.

    Detto questo , il decreto legge va usato con moderazione perché di fatto toglie al Parlamento la sua prerogativa, cioè quella di scrivere (e approvare) le leggi; con l’uso del decreto legge invece il Parlamento in pratica si limita a dire “va bene” o “non va bene”, eliminando tutta la fase di discussione e revisione.

  3. Signor Sinistro

    Hai ragione Molok, sono stato poco preciso. Ciò non toglie che in quei 60 giorni la legge sia valida ed applicata…

    Sinistro

  4. Pingback: La cucina del potere… « Solleviamoci’s Weblog

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...