Toghe rosse!

Continua a tenere banco la polemica su questo presunto decreto salva-Silvio (nel frattempo è passato al Senato), che dovrebbe bloccare tutti i processi in corso, permettendo alla magistratura di procedere solo per le cause più gravi (mafia, terrorismo, omicidi e reati violenti in genere).

La stampa riporta le dichiarazioni di due membri del Consiglio Superiore della Magistratura, facendole passare come dichiarazioni di tutto il CSM e scatenando un putiferio. Silvio e i suoi difendono a spada tratta la reintroduzione dell’immunità parlamentare, citando l’esempio di altri paesi europei in cui tale immunità esiste.

E’ vero, l’immunità parlamentare esiste in molti paesi ed è un importante strumento per garantire la stabilità del governo e l’indipendenza del legislativo dal giudiziario. Cristallino, trasparente.

Nessuno, però, si ricorda di dire che in quei paesi uno come Silvio sarebbe ineleggibile a causa del conflitto di interessi e dei processi in corso al momento delle elezioni. L’immunità serve a proteggere da attacchi e ricatti politici durante la carica, non da accuse relative a fatti precedenti e processi già in corso.

Sinistro

Lascia un commento

Archiviato in Io sono quello BUONO..., Sparate gratuite

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...