Archivi del mese: maggio 2008

Un pranzetto tra amici

Berlusconi e Veltroni

Passato il periodo della campagna elettorale e con i comunisti finalmente fuori dal parlamento, Silvio incontra il suo alter ego Walter. Le male lingue parlano di inciucio. Alcuni ne avevano parlato anche da prima delle elezioni, ma Silvio smentisce (strano!) tutti dicendo che non è un inciucio, ma un rapporto con l’opposizione che diventerà costante.

Così potranno decidere insieme, tutti insieme, tutta la Casta unita, cosa è meglio per loro. E per il Paese, ovviamente.

Quel che non capisco è come Di Pietro possa sopportare l’alleanza con Veltroni, che va a let… a pranzo con il nemico. Mi pare che l’altro giorno fosse stato abbastanza chiaro su come la pensava:

Mah…

Sinistro

Annunci

2 commenti

Archiviato in (non tanto) lieto fine

Aggiornamento su ICI e staordinari

Da quel che dice il sito di Forza Italia (o PDL che dir si voglia), pare che la detassazione degli straordinari e dei premi aziendali sarà veramente per i dipendenti. Saranno felici soprattutto i top manager i cui premi aziendali ammontano a milioni di euro l’anno.

Tremonti ha assicurato che la manovra è coperta, ma ha ovviamente evitato di entrare in dettagli. Perché di solito è lì che escono le magagne. Comunque io sono fiducioso: l’ultima volta che ha detto così ci siamo beccati una procedura di infrazione da parte della comunità europea.

Sinistro

2 commenti

Archiviato in In attesa di smentita

Abbasserò le tasse!

Una delle Fiabe preferite di Silvio è quella sulle Tasse. Ne è ossessionato, non riesce a levarsele dalla testa. Sarà che ne paga (o dovrebbe pagarne) così tante… Quindi in ogni campagna elettorale si è fatto un punto fermo di promettere che avrebbe abbassato la pressione fiscale sui poveri contribuenti italiani.

In particolare, in questa legislatura ha promesso di eliminare l’ICI (Imposta Comunale sugli Immobili) e di detassare straordinari e premi aziendali. Cosa comporta tutto ciò, al di là delle banali considerazioni economiche?

L’ICI è un’imposta comunale, i soldi vanno al Comune, non allo Stato. Se Silvio volesse veramente il Federalismo Fiscale, l’ICI sarebbe un esempio di cosa non va toccato: i soldi restano non solo nella regione, ma nel comune stesso di residenza. Abolendo questa tassa i comuni avranno meno fondi e dovranno scegliere se fornire meno servizi o inventarsi qualche altra tassa per recuperare denaro.

Detassare gli straordinari: sembrerebbe un nobile intento, ma Silvio non ha ancora chiarito se intende detassarli per le Aziende o per i Dipendenti (c’era stato un richiamo di Montezemolo in tal senso). Nel primo caso, le aziende sarebbero incentivate a ricorrere agli straordinari, invece che assumere più personale, peggiorando ancora lo stato del mercato del lavoro in Italia.

Detassare i premi aziendali: anche qui, è da chiarire se intende farlo per le Aziende o per i Dipendenti. C’è da dire che buona parte dei soldi dei Top Manager derivano proprio da questi bonus, quindi uno sgravio sarebbe sicuramente gradito dagli elettori di Silvio, d’altra parte se li detassasse per le Aziende, queste potrebbero spostare soldi dallo stipendio fisso al bonus (legato ad obiettivi, generalmente), intaccando ulteriormente il potere d’acquisto mensile dei dipendenti.

Comunque… non preoccupatevi! Non state a rompervi la testa su queste questioni, perché sono Fiabe! E’ tutto finto! Ieri Tremonti è stato alla riunione dei ministri dell’Economia dei paesi dell’Unione Europea e gli hanno ricordato che l’Italia non ha ancora raggiunto gli obiettivi di pareggio del bilancio e non potrà abbassare nessuna tassa. Si è parlato, al contrario, di alzare le tasse su stipendi e bonus dei Top Manager… Montezemolo non sarà affatto contento…

Sinistro

1 Commento

Archiviato in Smentite

Frattini è la persona giusta per trattare con l’Estero

Come per l’Economia, anche per gli Esteri le idee di Silvio erano chiare fin dall’inizio: voleva Franco Frattini e lo ha perfino richiamato dal suo posto in Commissione Europea, dove si è guadagnato la (disi)stima di tutti i paesi membri proponendo di bloccare le ricerche internet contenenti termini “pericolosi” come “bombe” o “uccidere” e di limitare la libera circolazione di uomini e merci nell’Unione, tanto da rimediare una risoluzione contro di lui. Insomma, una persona che in Europa si è già fatta rispettare.

Tra l’altro era finito nella Commissione al posto di Buttiglione (vi ricordate? Lo scandalo di Buttiglione bocciato dal Parlamento Europeo) che lo aveva ringraziato dandogli del massone.

Frattini è anche conscio dei problemi del Terrorismo Internazionale e sembra che secondo lui tutti i terroristi siano su Internet, ha rilasciato numerose dichiarazioni in tal senso, elogiando il modello cinese (un firewall che filtra tutti i contenuti non graditi al regime). D’altra parte ha anche dichiarato che andrebbero boicottate le olimpiadi cinesi come monito per i rapporti col Tibet… insomma, uno con le idee chiare e disposto al dialogo, proprio la persona giusta da mettere agli Esteri!

Sinistro

Lascia un commento

Archiviato in (non tanto) lieto fine, Uncategorized

Donne? Lasciateci lavorare.

Con un gesto che sintetizza un po’ la dolcezza e la sensibilità del Nostro Eroe, Silvio ha autorizzato, tramite bigliettini passati di mano in mano, le neo deputate “Nunzia e Gabri” a lasciare l’aula (del parlamento, non del liceo) se avevano appuntamenti galanti.

Non ci passa nemmeno per la testa falsa pelata di Silvio (in realtà lui ha i capelli foltissimi, se li fa sfoltire con Photoshop per non attirare le invidie dei coetanei) che delle donne possano lavorare o, addirittura, governare. Le donne sono Angeli del Focolare o, in alternativa, messaline da calendario. Nient’altro…

Sinistro

Lascia un commento

Archiviato in Sparate gratuite

Pagare meno per pagare tutti

Con un colpo di reni sintattico anche rischioso per un uomo della sua età, se vogliamo dirla tutta, Silvio fa sua una battaglia storica della Sinistra: “Pagare meno per pagare tutti”.

Come dite? Era “Pagare tutti per pagare meno”? Cioè se tutti pagassero il dovuto, si potrebbero abbassare le tasse perché si avrebbero abbastanza fondi per mandare avanti il paese? Ma via, si sa che cambiando l’ordine dei termini il risultato non cambia… se le tasse fossero un po’ più basse, Silvio e gli altri multi milionari d’Italia sarebbero spinti ad evadere meno, non capite?

Sinistro

Lascia un commento

Archiviato in Sparate gratuite

Allargheremo la squadra

Silvio l’aveva detto che i limiti imposti per legge (60 membri del governo tra ministri, vice e sottosegretari) gli stavano stretti. C’è tanta gente da accontentare, tanti amici da sistemare con un bel lavoro di poca fatica e grosso guadagno… pertanto oggi ha dichiarato che troverà il modo di sistemare anche loro!

Ma questo non era un governo che sarebbe stato meno costoso del precedente?

Mah.

Sinistro

Lascia un commento

Archiviato in Sparate gratuite